Rumore di fondo

Ci sono delle foto che desideri per anni di fare e questa serie di ritratti intimi di Francesca fanno parte di quella categoria. Ci siamo conosciuti nel villaggio globale di internet, come oramai succede regolarmente a chiunque di noi frequenti i social networks. Francesca curava una sua pagina instagram dove discretamente mostrava momenti della sua intimità che personalmente catturava. Il suo buongusto fotografico nel mostrarsi mi è piaciuto da subito ed ho fantasticato a lungo su un nostro incontro, dove unire e dare sfogo alle nostre visioni e creatività.

È una cosa di cui avevamo sovente parlato e che probabilmente Francesca desiderava quanto me, ma si sà, le vicende della vita non sempre coincidono con le umane voglie… finchè… come un novello Cappuccetto Rosso ho letteralmente attraversato monti e boschi per finire deliziosamente imprigionato dalla bellezza e prorompenza del suo corpo che emana profumo di donna da tutti i pori.

L’ultimo giorno di febbraio, non una splendida giornta di sole, e una location rivolta a nord sembravano un problema, invece gli alti iso e il diframma molto aperto hanno donato ai nostri scatti una dimensione senza tempo. La luce soffusa, gentilmente posata sulle curve così toniche e possenti, creava suggestivi chiaroscuri che hanno esaltato la sua bellezza e carica sensuale in un modo che mi dà sempre emozione, anche nel momento in cui la descrivo.

È stata davvero la realizzazione di un sogno, conoscere di persona una ragazza con cui hai condiviso confidenze, problemi, gioie e dolori e che hai sentito da subito così affine. Nonchè un grandissimo privilegio vederla abbandonarsi con complicità e naturalezza al mio sguardo. Spero di conoscere e fare foto a molte altre persone dopo l’inizio di questa “carriera” ritrattistica, ma credo che le atmosfere vissute con Francesca rimarranno per sempre come uno dei ricordi più emozionanti e preziosi. E non solo dal punto di vista fotografico.

Note: dal nostro incontro è iniziata anche la mia avventura analogica: abbiamo infatti pure scattato 36 pose in bianco e nero con una vecchia Canon. Il rullino è tutt’ora in attesa di sviluppo e fremo per vederne i risultati. Ma, poichè il mio intento è di fare tutto da solo, non sono ancora adeguatamente preparato… ma sto studiando molto e non credo che l’attesa sarà ancora lunga. Quindi prossimamente aspettatevi un bis, che non guasta, di Francesca!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...